Select Page

La quantità aumenta, la qualità si affina. E anche gli ascolti premiano la passione degli italiani per l’audio entertaniment: lo avevano proiettato i dati dei primi tre mesi del 2020 raccolti da Voxnest, principale società mondiale del mercato dei podcast, e lo confermano quelli successivi. La raccolta è avvenuta sulla base della media mensile di ascolti di podcast su Spreaker, certificando un aumento del 50% rispetto agli stessi dati del 2019, che gli esperti hanno definito l’anno zero del podcasting in Italia.

Già da prima dell’inizio della quarantena imposta, in Italia l’ascolto stava registrando un segno positivo a due cifre. Nel momento del lockdown da emergenza sanitaria, spiegano gli esperti di Engage, sia gli ascolti sia la produzione dei contenuti audio sono cresciuti. Ma quali podcast ascoltano gli italiani? E quali sono i temi che li appassionano maggiormente? Con la quarantena che ha bloccato il flusso di informazioni sportive, l’interesse degli ascoltatori di podcast si sta spostando verso altre categorie. Uno dei temi che catturano maggiormente l’attenzione degli italiani all’ascolto è il self improvement, ovvero il miglioramento di se stessi, specialmente nelle ultime settimane.

Oltre ad essere attenti fruitori di podcast quali ascoltatori, gli italiani stanno crescendo molto anche come creatori di podcast e produttori di contenuti. I dati di Spreaker di marzo 2020 certificano un aumento di podcaster del 500% rispetto al mese di febbraio. in particolare, dopo il 3 marzo e con un picco interessante attorno alla metà del mese, i nuovi contenuti registrati dagli italiani sono cresciuti in modo esponenziale.

Nella categoria Tempo Libero ed Educazione il numero dei podcast prodotti in casa dagli italiani è aumentato tra il 600 e il 700 per cento, dovuto probabilmente anche alla didattica a distanza e all’obbligo di seguire le lezioni da casa. Percentuali a tre cifre, per quanto leggermente più basse rispetto all’exploit delle categorie principali, hanno interessato anche la categoria Società e Cultura, Arte, e Libri, che raccolgono i commenti e le recensioni degli appassionati. Lo strumento podcast si è confermato come uno dei più intuitivi e immediati, ottimo per l’intrattenimento leggero ed efficace nel veicolare contenuti più impegnativi.

Ma soprattutto, cento anni dopo le prime radio, l’audio si è riconfermato un indispensabile elemento per educare, stimolare e nutrire la mente, specialmente nei momenti di difficoltà.