Select Page

Ci sono domande alle quali non è semplice rispondere. Quando si parla di audio identity, si pensa immediatamente al suono del jingle pubblicitario che fa riconoscere un brand. Ma è estremamente limitante ridurre l’identità sonora di un marchio solo a quello slogan, quella musica, quel tappeto sonoro pubblicitario. L’audio identity di un brand è una realtà molto più complessa e può includere diversi sistemi “sonori” di riconoscibilità, tra i quali il podcast aziendale.

A tal proposito, è importante ragionare in modo strutturale e a lungo termine su un elemento così caratterizzante di audio identity aziendale. Può avere un ruolo preponderante e fondamentale nella promozione marketing del brand, ma può anche tradursi in un insuccesso clamoroso se non pensato e strutturato correttamente, determinando il flop dei progetti ad esso collegati.

Come si costruisce un podcast aziendale di successo? I piani di lavoro sono tanti, così come le possibili soluzioni di marketing applicabili. In tutta sincerità, il campo d’azione è così vasto e le variabili così tante che è difficile riuscire a contenere tutto in una risposta univoca: poco male, però, perché la libertà di sperimentazione permette di tarare ogni progetto sulle reali necessità dell’azienda che lo richiede. Ma è anche vero che tutte le tipologie di podcast seguono le regole d’ingaggio mutuate dal mondo della radiofonia, veri e propri stratagemmi di riconoscibilità, identificazione, immediatezza all’ascolto.

Primo elemento cruciale tra tutti: il contenuto. il format del podcast non può essere “apriamo il microfono e parliamo”. Perché l’esposizione degli argomenti è altrettanto cruciale. Che sia un podcast aziendale promozionale o un progetto audio legato ad una branca del brand, bisogna sempre ricordarsi di non complicare troppo il linguaggio e i concetti di cui si vuole parlare. Meglio tenere a mente una parola chiave, che è “divulgazione” essere chiari e concisi e semplificare concetti complessi perché arrivino a tutti.

Non è facile, certo. Per questo un progetto di podcast aziendale dovrebbe comprendere la consulenza degli esperti di audio content e di figure professionali tecniche ancora prima di cominciare. Esempio pratico: un podcast di scienza dell’alimentazione dovrebbe avvalersi di biologi e nutrizionisti (che sono esperti della materia in sé), di copywriter specializzati in qualità di content editor che traducono i temi in parole semplici, e speaker/producer professionisti che adattano i testi scritti alla sonorizzazione. Il tutto in accordo con la sezione marketing per il lato promozionale.

Ma è sui contenuti che il podcast aziendale rivela tutto il suo potenziale. Straparlarsi addosso elogiando la propria azienda è fine a sé stesso e decreterà il fallimento del progetto di audio identity nel giro di due puntate massimo. Meglio concentrarsi su un determinato aspetto della propria azienda e scegliere un taglio il più vicino possibile a tutti: un esempio valido è quello di DTR, il podcast della piattaforma di dating Tinder, dove gli ascoltatori sono invitati a raccontare alla host le loro storie personali di incontri avvenuti tramite la piattaforma. I colloqui sono leggeri e informali ma non superficiali, ricreano l’atmosfera di una conversazione tra amici. E funzionano proprio per il taglio scelto, che sfiora il fine dell’azienda per concentrarsi sul pubblico.

Ciò insegna che anche il modo di parlare agli ascoltatori determina la fidelizzazione al podcast. Come per la radio, il tono dovrebbe essere colloquiale quanto basta, pacato ma ritmato, inclusivo di sorrisi al microfono che riescono a infondere più calore nella voce. Anche un minimo di inflessione locale non guasta, a seconda delle necessità dell’’audio identity. La selezione dello speaker va fatta in base alla mission del progetto e al target di pubblico: maschile o femminile, corposa o squillante, giovane o matura. Anche qui, è bene fare diversi provini per comprendere quale funzioni meglio.

Per realizzare un podcast aziendale di successo, quindi, è bene affidarsi a professionisti dell’informazione sonora che sapranno mettere a punto il miglior audio profile per il brand.